Category: Fibre ottiche, Next Generation Networks

What will change for European telecom networks: from copper based-networks to fiber revolution

Whether the new Electronic Code for electronic communications will encourage or frustrate network investments (you will soon read different opinions about), there is something fundamentally new in the telecom reform politically agreed today by the European Trilogue: for the first time in the history…

The Vodafone-Liberty Global merger in Germany: the antitrust chances, pro & contra

The antitrust decision about the acquisition of several assets of Liberty Global by Vodafone will be a real dilemma for the competent offices of the European Commission, aka the Competition Directorate (“DG COMP”) lead by the Danish commissioner Margaret Vestager. During the current mandate,…

Broadband deployment in Europe: better than expected

Many have worried that the European Union is falling catastrophically behind a number of competitors (including Japan, South Korea, and the United States) in terms of deployment and adoption of broadband and high-speed access infrastructures. In July 2012 this assumption has lead in the…

The ups and down of European telecom regulation

Today Commissioner Kroes announced, via and ad-hoc press conference, the adoption of a well-expected proposal of regulation for the reduction of costs of rollout of broadband high-speed networks. On the same day,  Berec, the agency of European telecom regulators, adopted quite a negative opinion…

The controversial European reform of network regulation

In July 2012 Mrs. Kroes announced a fundamental reform of the Commission’s policy in the matter of broadband and high-speed networks (NGA: next generation access). The Dutch commissioner is convinced that this attempt will encourage more investments in the sector and enhance competition. Despite…

Kroes: l’ho fatto perchè me lo hanno chiesto gli investitori

Il commissario di DG Connect alla conferenza ECTA spiega la sua ricetta per le fibre (intanto Telecom Italia pensa di spendere fino a 7 miliardi in rete fissa, però in Brasile). L’intervento di oggi di Neelie Kroes, il commissario europeo per la Digital Agenda, è…

La Kroes in Finlandia: prove tecniche di deregulation

Il Commissario Kroes mette le mani avanti e cerca di anticipare la sua riforma testandola sulla piccola Finlandia La Commissione Europea ha adottato una decisione (tecnicamente, una raccomandazione ex articolo 7(4) della direttiva 2002/21/EC) con cui ingiunge al regolatore finlandese Ficora di ritirare o…

Neelie e le Idi di luglio

La Commissione Europea teme per gli investimenti pubblici nel settore broadband, ma neanche quelli privati se la passano tanto bene. Ieri sera presso la European Internet Foundation, al Parlamento Europeo, si è parlato del CEF, acronimo che sta per Connecting European Facility, cioè il…

Telecom Italia frena sugli investimenti in fibra

Le dichiarazioni di questi giorni di Franco Bernabé ai giornali non consentono repliche o speculazioni: più chiaro di così. A seguito del nuovo corso della Kroes, secondo cui il prezzo di accesso alla rete telefonica in rame deve rimanere stabile pe ri prossimi 8…

L’Unione Europea, ovvero il Pianeta VDSL

Il Commissario di DG Connect, l’olandese Kroes, ha oggi fatto un annuncio piuttosto importante: ha indicato le linee guida per la regolamentazione delle reti di comunicazione elettronica ad alta velocità fino al 2020, che verranno poi concretizzate in un set di documenti da adottarsi…

Come ridurre i costi di roll-out delle reti in fibra ottica? La Commissione consulta ….

La Commissione ha appena lanciato una consultazione su come ridurre i costi di installazione delle reti broadband ad alta velocità (http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=IP/12/434&format=HTML&aged=0&language=EN&guiLanguage=en). Com’è noto, la parte rilevante di tali costi (80%) è costituita da scavi e lavori sulle infrastrutture civili, mentre gli investimenti di tipo…