Ultimi colpi di coda di ACTA al Parlamento Europeo

Posted on Updated on

Image

Domani 21 giugno (mio compleanno!) il Comitato commercio internazionale del Parlamento Europeo voterà circa la ratifica o rigetto del trattato ACTA. La risoluzione non ha valore vincolante, ma di semplice indirizzo, perché dovrà essere il Parlamento Europeo in sessione plenaria a dire l’ultima parola su questo tema (tra qualche settimana, a luglio).

Com’è noto, vari gruppi parlamentari (verdi e liberali, ad esempio) hanno già detto di essere contrari al Trattato, e la loro posizione si è riflessa nel voto di altri comitati parlamentari che nelle settimane scorse hanno deliberato (sempre senza valore vincolante) che ACTA deve essere rigettato.

Nonostante questo backgroud, ACTA però tenta ancora di farcela. E’ notizia di queste ora che il PPE, il gruppo più importante del Parlamento, avrebbe chiesto il voto segreto in commissione. Sembrerebbe un modo per i propri membri di votare a favore di ACTA senza incorrere nel furore degli elettori. La manovra è stata scoperta ed immediatamente stigmatizzata, ad esempio da Marietje Schaake. Il PPE ha smentito parzialmente la notizia, ma senza escludere del tutto la possibilità del ricorso al voto segreto. Quindi, domani a Bruxelles ci sarà un po’ di suspence ……

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s